Peppino Torri, soprannominato Satana per la sua impetuosità caratteriale, ma di animo generoso ed altruista, preoccupato per le condizioni di salute della conoscente Sig.ra Mariuccia Persico, da tempo in dialisi, spronando i familiari della sig.ra Mariuccia ed altri suoi conoscenti, mise in moto l’idea di formare un gruppo locale sulla solidarietà e sulla donazione degli organi.
Peppino con l’amico Piero Persico, sapendo che in Bergamo già era stata avviata una simile iniziativa, coinvolsero alcuni associati Avis, tra i quali il dott. Passamonti (marito della sig.ra Mariuccia), il Sindaco di allora, il Sig. Gianpiero Baio e la consorte Angela Cattaneo, il fratello Gino Torri ed altri conoscenti ed amici, a questa nuova avventura.
Giuseppe Decimo
Il 17 marzo 1973, ad un incontro presieduto da Giorgio Brumat, viene invitata la cittadinanza perché sia informata sugli scopi ed i valori dell’associazione; nell’occasione si raccolgono le prime adesioni e si affida l’incarico promozionale a Giovanna Ghisleni, insieme ad Adelia Ghislandi ed al presidente provvisorio Pietro Persico.
Unitamente alla consorella Avis che festeggia il proprio decennale, il 7 settembre ’75 viene benedetto il Labaro, di cui è madrina Andreina Comi; in ottobre si organizza una serata dedicata ad alcuni poeti dialettali bergamaschi: Luigi Gnecchi, Umberto Zanetti, Carmelo Francia. Durante le festività natalizie, in collaborazione con l’Avis, viene allestito una capanna, si programma una serata di fine anno ed il primo concorso presepi tra gli alunni delle scuole elementari.
Nel febbraio ’76 viene a mancare un iscritto, Giuseppe Decimo, che fa dono delle cornee. Al primo generoso Donatore è intestato il Gruppo Comunale.
In autunno, alla ripresa delle attività scolastiche, viene proiettato agli alunni il film “Addio umida terra” ed in dicembre, sempre con gli amici avisini, il Gruppo si ripresenta alla comunità in modo incisivo, con momenti di coinvolgimento e di solidarietà.
L’assemblea elettiva convocata nel ’77 riconferma la presidenza uscente, Pietro Persico.
Nel ’78 si svolge il “1° trofeo Avis-Aido”, gara ciclistica per Amatori, oltre ad una “Rassegna corale bergamasca” con la presenza di numerosi e qualificati cori.
La “Festa di ferragosto” dell’81 è occasione per ricordare i fini altamente umanitari delle due associazioni consorelle e nel contempo per offrire ai caprinesi la possibilità di una più partecipata vita comunitaria.
Anche in assenza di documentazioni ufficiali che lo comprovino, nell’88 risulta presidente del Gruppo Giuseppe Torri.
Il direttivo propone in giugno tre serate di giochi, tombolata, premiazioni dei lavori realizzati dagli alunni, proiezioni e dibattiti sulle tematiche associative.

Le elezioni dell’89 riconfermano il presidente in carica Giuseppe Torri.
Al dicembre ’90 i soci sono 140, con una percentuale del 5,6% sulla popolazione residente.
La sede del Gruppo comunale “Giuseppe Decimo” è in via Roma, a Caprino B.sco.
Il Consiglio Direttivo fino era così composto:
Presidente: Giuseppe Torri
Vice: Rosanna Valsecchi
Segretario: Piero Persico
Consiglieri: Giuseppe Carenini, Vittorio Piazzoni, Vito Beretta.
Peppino Torri e Piero Persico
Piero Persico
Festeggiamenti per i 15 anni di Fondazione
Nel 1990 in collaborazione dell’Avis vengono festeggiati i 15 anni di fondazione del Gruppo Comunale. Nel settembre di quell’anno sono invitati i Gruppi Comunali provinciali e quindi viene organizzato un corteo lungo le vie del paese per poi concludesi con la consegna degli attestati di partecipazione.
Nel 1993 viene eletto presidente il dott. Lorenzo Valsecchi, che per impegni di lavoro si dimetterà dopo solo un anno.
Nel 1994 viene eletto presidente di nuovo il sig. Pietro Persico.
Nel 1994 sotto la sua presidenza con il decreto n° 45 il Gruppo Comunale viene iscritto all’Albo del Volontariato della Regione Lombardia al n°11544 Sezione A Sociale.
Con la collaborazione dell’Avis si impegnano a raccogliere dei fondi per costruire presso il locale cimitero un monumento dedicato ai Donatori Aido-Avis Pietro Persico viene improvvisamente a mancare nel dicembre del 1997.
Nel marzo 1998 viene nominato presidente Domenico Ginammi.
Sotto la sua presidenza il 28 settembre 1998 locale viene inaugurato presso il cimitero il monumento ai Donatori Avis ed Aido.
Nel 2000 sempre sotto la sua gestione vengono festeggiati i 25 anni di fondazione.
Dopo la Santa messa gli iscritti si ritrovano a festeggiare presso il ristorante la Marina.

Nel 2005 durante l’annuale Assemblea per festeggiare i 30 di fondazione, alcuni tesserati presenti, lanciano l’idea di festeggiare diversamente l’anniversario. Tutto nasce da un'idea di Angelo Mazzotta che con la collaborazione di Francesco Rota, Riccardo Valsecchi e dello stesso Presidente Domenico Ginammi si danno da fare per mettere in pratica l'idea, affidando poi l'incarico ad Alessio Austoni.
Nel mese di giugno si organizza la “1ª marcia Donatori Aido”.
Da questa iniziativa poi avrà inizio la formazione del Gruppo Podistico Aido.
Nell’ottobre stesso anno, nell’ambito del 30° di fondazione Aido si organizzano diverse manifestazioni: la prima è un incontro con il dott. Mariangelo Consolini degli Ospedali Riuniti di Bergamo sul tema dei trapianti; una seconda serata viene organizzata con la partecipazione di alcuni volontari della Croce Rossa Italiana, i quali riassumono la cronistoria dalla fondazione della stessa ai tempi nostri.
Un terzo incontro è stata la rappresentazione con la “Compagnia degli stracci” di Desio e la testimonianza di un ex operaio ammalatosi di un carcinoma alla laringe per esposizione all’amianto presso una ferriera, i danni che l’amianto ha causato nel mondo del lavoro e nelle loro famiglia.
Domenico Ginammi rimarrà in carica fino al novembre 2008
Negli anni seguenti l’associazione attraverso il gruppo Podistico Aido continua ad organizzare annualmente la Marcia Donatori Aido
Nel novembre 2008 dopo una discussa assemblea per la mancanza di candidati, il Presidente Regionale Leonida Pozzi avanza la candidatura a presidente il Sig. Francesco Rota, quale uno dei pochi presenti all’Assemblea.

Il Direttivo viene così formato:

Presidente: Francesco Rota
Vicepresidente-Vicario: Antonello Malighetti
Vicepresidente: Alessio Austoni
Segretario: Daniela Ravasio
Consigliere: Elisa Tedoldi - Domenico Ginammi - Giancarlo Sala
Revisori: Gloria Passamonti - Marisa Garbelli - Elio Gambirasio

Con il nuovo anno, il nuovo direttivo parte subito con l’impegno di portare nelle scuole l’Informativa promossa dall’Aido.
Con la presenza di un relatore della Sezione di Bergamo, nelle 5ª elementari e 3ª media, viene organizzato un incontro sul valore del trapianto e la solidarietà sulla donazione degli organi.
Locandina Giornata Nazionale della Donazione e Trapianto
In maggio nella GIORNATA NAZIONALE DELLE DONAZIONI E TRAPIANTO, sulla piazza viene organizzata una bancarella con la distribuzione degli opuscoli informativi sul trapianto.

In Ottobre nella Giornata Nazionale Aido, oltre alla distribuzione delle Anthurium viene organizzata la 1ª Corrid…Aido.
Serata divertente e con molti partecipanti.
Sono manifestazioni che verranno ripetute negli anni seguenti.
In ottobre a Milano viene beatificato “don Carlo Gnocchi”.
Don Carlo era cappellano militare negli alpini durante
il secondo conflitto mondiale.
Egli è stato il primo donatore di organi. Alla sua morte, nel 1956, a due dei suoi orfanelli non vedenti, dona i propri occhi.
In piazza duomo i Gruppi Comunali Aido e le Sezioni degli Alpini di tutta la Lombardia erano presenti alla sua beatificazione.
Beatificazione di Don Carlo Gnocchi
Beatificazione di Don Carlo Gnocchi
Beatificazione di Don Carlo Gnocchi
Nel mese di novembre, in collaborazione con l’Avis, abbiamo organizzato una serata di informativa sulle cellule staminali e sulle donazioni. In dicembre poi “Giornata del Diabete”, con la prova gratuita sul tasso della glicemia.
Il 2010 si riparte con l’informativa nelle scuole, a maggio la “Giornata Nazionale sulle Donazioni e Trapianti, mentre poi a giugno la nostra camminata dei donatori Aido, ormai giunta alla 6ª edizione.
In ottobre viene rinnovata la manifestazione Corrid…Aido e con l’Avis “La Giornata del Diabete” con lo screening del tasso glicemico.
In collaborazione con il Gruppo Alpini di Filago a dicembre un nostro piccolo gruppo del direttivo Aido e con il Gruppo Podistico si porta ai terremotati dell’Aquila le nuove divise da calcio per una squadra locale rimasta senza attrezzature ne’ campo da gioco.
Toccante è l’esperienza di quanto è stato visto. Interi centri distrutti, anche tutta la città dell’Aquila è tutta da ricostruire.

L’attività nel 2011 in qualche modo ripete quanto è stato fatto l’anno precedente. Si ripete l’informativa Aido nelle scuole, la Giornata Delle Donazioni e Trapianti, la Giornata del Diabete, la nostra Corrid…Aido con la distribuzione delle Anthurium, e le nostre manifestazioni con il Gruppo Podistico.
Quest’anno ricorre anche il 40° anno di fondazione del DOB-Aido, idea nata a Bergamo da Giorgio Brumat.
Quarant'anni fa nasceva il gruppo Donatori Organi che sarebbe poi diventato A.I.D.O.
Domenica 13 novembre al quartiere di Monterosso in Bergamo si è svolta la cerimonia per la commemorazione del Cav. Giorgio Brumat fondatore del Dob (Donatori Organi Bergamo) che ha iniziato l'attività il 14 novembre 1971, per diventare Aido nel 1973 sempre a Bergamo.
Quest’anno ricorre anche il 10° anniversario della morte del nostro caro fondatore.
È stato il vero precursore della Donazione degli Organi: all’affermazione del valore morale oltre che scientifico dei trapianti, egli ha dedicato l’intera sua vita, superando cocenti delusioni e ostacoli innumerevoli, con sempre rinnovato entusiasmo e con la tenacia del suo carattere umile e forte insieme. È stato un uomo “prezioso” ricco di un grande amore per gli altri e pronto ad ogni sacrificio per dare aiuto al prossimo sofferente.
Campagna Scegli Oggi

Le manifestazioni le quali abbiamo partecipato come Gruppo Comunale sono state le seguenti:
Luglio in Val di Scalve per l’inaugurazione del Santuario dedicato ai donatori di organi, Settembre a Bergamo alla Fiaccolata per la Vita e l’Incontro Regionale.

A novembre in collaborazione con Comitato dei Sindaci dei comuni di Bergamo, l’Ospedale Riuniti di Bergamo, l’ASL di Bergamo e l’Aido parte la Campagna “SCEGLI OGGI”.
Ogni cittadino maggiorenne può scegliere anche presso le Amministrazioni Comunale di potere scegliere di diventare un donatore di organi.
Il 2012 inizia con l’Assemblea Annuale e le elezioni del nuovo Direttivo.
Nuove candidature non si sono presentate, pertanto i presenti all’unanimità rieleggono il Direttivo uscente:
Presidente: Francesco Rota

Vicepresidente-Vicario: Antonello Malighetti
Vicepresidente: Alessio Austoni
Segretario: Daniela Ravasio
Consigliere: Elisa Tedoldi - Domenico Ginammi - Giancarlo Sala
Revisori: Marisa Garbelli - Angelo Mazzotta

Gloria Passamonti, che poi impossibilitata lascia e viene sostituita da Lucia Tedoldi La prima parte dell’anno si parte con l’Informativa nelle scuole, la Giornata Nazionale Aido e la Marcia Donatori Aido.
Nella seconda parte con il Gruppo Podistico e la Parrocchia di Celana si organizza la ormai collaudata Camminata dell’Assunta di ferragosto.
Ad ottobre da una grande idea di Daniela Ravasio, oltre la Corrid…Aido e la distribuzione dell'Anthurium viene organizzata una mostra sul Beato Don Carlo Gnocchi.
La mostra viene esposta per 10 giorni presso l’Istituto delle Suore Canossiane di Caprino B.sco.
Locandina Mostra Beato Don Carlo Gnocchi
Locandina Mostra Beato Don Carlo Gnocchi
Mostra Beato Don Carlo Gnocchi